Protestants dans la Ville

Page d'accueil    Liens    

 

Gilles Castelnau

Images et spiritualité

Libres opinions

Spiritualité

Dialogue interreligieux

Hébreu biblique

Généalogie

 

Claudine Castelnau

Nouvelles

Articles

Émissions de radio

Généalogie

 

Libéralisme théologique

Des pasteurs

Des laïcs

 

Roger Parmentier

Articles

La Bible « actualisée »

 

Réseau libéral anglophone

Renseignements

John S. Spong

 

JULIAN MELLADO

Textos en español

Textes en français

 

Giacomo Tessaro

Testi italiani

Textes en français

Giacomo Tessaro > Testi italiani

.


Quelle parole che non sono amate :


Violenza

 

Agnès Adeline-Schaeffer

 

 

traduzione di Giacomo Tessaro

 

13 novembre 2014

Rivolta contro gli altri o contro se stessi, la violenza è il segno di un conflitto che evoca l'idea di distruzione, con l'uso deliberato della forza fisica o della potenza delle armi. Essa implica altri comportamenti negativi come la brutalità, il furore, la collera, l'aggressività... nei gesti o nelle parole. La violenza può anche essere provocata da catastrofi naturali. Quale che sia la sua origine, la violenza inquieta, perché può portare alla morte o causare dei traumi che compromettono l'equilibrio e il benessere. La violenza fisica, infatti, ha delle conseguenze morali e psicologiche sulla persona che la subisce, ma esistono anche le violenze psicologiche e morali, che derivano da parole, d gesti e atteggiamenti, senza violenza fisica. Anch'esse provocano dei danni, spesso più profondi perché più insidiosi.

Ma bisogna anche riconoscere il senso positivo della violenza, come forza vitale originaria. La parola “violenza” viene da una radice indoeuropea che designa la vita, “bios-biazomai”, che ha originato le parole latine “violentia” e “vis”, che evocano al tempo stesso la forza del vento, l'ardore del sole, il rigore dell'inverno, la foga del carattere e il vigore della vita. Quella violenza permette di superare molte prove, di uscire dalle impasse e di ritrovare l'equilibrio vitale.

La Bibbia parla della violenza in modo realistico, come una delle caratteristiche inevitabili dell'umanità: essa però annuncia anche un mondo senza violenza (Apocalisse 21:4) come ideale del mondo compiuto inaugurato da Cristo.


Retour vers Giacomo Tessaro

 

haut de la page

 

 

Les internautes qui souhaitent être directement informés des nouveautés publiées sur ce site
peuvent envoyer un e-mail à l'adresse que voici : Gilles Castelnau
Ils recevront alors, deux fois par mois, le lien « nouveautés »
Ce service est gratuit. Les adresses e-mail ne seront jamais communiquées à quiconque.