Protestants dans la Ville

Page d'accueil    Liens    

 

Gilles Castelnau

Images et spiritualité

Libres opinions

Spiritualité

Dialogue interreligieux

Hébreu biblique

Généalogie

 

Claudine Castelnau

Nouvelles

Articles

Émissions de radio

Généalogie

 

Libéralisme théologique

Des pasteurs

Des laïcs

 

Roger Parmentier

Articles

La Bible « actualisée »

 

Réseau libéral anglophone

Renseignements

John S. Spong

 

JULIAN MELLADO

Textos en español

Textes en français

 

Giacomo Tessaro

Testi italiani

Textes en français

Giacomo Tessaro > Testi italiani

.

 

 

Perché sono ancora cristiano?

 

Jean Dietz

 

traduzione Giacomo Tessaro

 

18 octobre 2014

Se lo sono ancora, potrei benissimo però non esserlo più. È veramente concepibile esserlo stato e non esserlo più? Esaminiamo prima di tutto perché lo sono diventato. Vedo apparire tre motivi: i testimoni, la tradizione, la Bibbia.

Ho incontrato dei testimoni. Ne incontro ancora, regolarmente. Coloro che mi hanno squadernato Gesù sotto gli occhi non mi hanno detto molto di Cristo. C'è gente che mi ha parlato di lui senza pronunciare per forza il suo nome. Testimone di Cristo è il rabbino che mi ha detto: “Quello che fa l'idolo non è l'oggetto, ma l'uso che se ne fa”. Testimone di Cristo è l'imam che mi ha detto: “Non si è mai il pastore di coloro che si ama”. Alcuni hanno agito con me in un modo che mi ha aperto gli occhi e ha fatto crescere la mia fame di vita. Nulla li obbligava a farlo. Ce ne sono altri che conducono una ricerca per loro importante e che sperano di essere accompagnati di tanto in tanto. Io cerco con loro.

Esistono tradizioni di pensiero e di espressione che hanno prodotto migliaia di libri. Io ne ho letti qualche centinaio. Una di queste tradizioni di pensiero e di espressione mi ha visto nascere, mi nutre intellettualmente e spiritualmente e mi dà anche di che vivere. La Chiesa Protestante Unita di Francia mi ha accordato il suo riconoscimento: io mi sforzo di testimoniarle la mia riconoscenza. Leggo, studio, predico, scrivo, prego in questa tradizione particolare; tuttavia, non lo faccio in questa tradizione soltanto. Il Cristo vivente non può essere localizzato unicamente lì dove ho le mie radici e le mie abitudini.

Sono un lettore del Libro Santo. Il lettore innamorato che sono trova qui il suo grande amore. Leggerlo è una delle grandi, grandissime gioie della mia vita. Mi applico a leggerlo più seriamente di tutti gli altri libri. Tante volte lo abbandono, altrettante volte vi faccio ritorno, con impazienza, con astio, collera, qualche volta tra le lacrime e spesso con un sollievo meravigliato. Amo la Bibbia. La sua frequentazione è per me parola di amarezza e di miele, momento di verità.

Sono ancora cristiano perché i testimoni, la tradizione e il Libro Santo non sono mai venuti meno del tutto. Ci sono state rotture e ritorni. Sono stato atteso senza che mai me lo sia stato fatto sapere troppo esplicitamente. Sarò ancora cristiano fra poco? Dio lo sa.

Retour vers Giacomo Tessaro

 

haut de la page

 

 

Les internautes qui souhaitent être directement informés des nouveautés publiées sur ce site
peuvent envoyer un e-mail à l'adresse que voici : Gilles Castelnau
Ils recevront alors, deux fois par mois, le lien « nouveautés »
Ce service est gratuit. Les adresses e-mail ne seront jamais communiquées à quiconque.