Protestants dans la Ville

Page d'accueil    Liens    

 

Gilles Castelnau

Images et spiritualité

Libres opinions

Spiritualité

Dialogue interreligieux

Hébreu biblique

Généalogie

 

Claudine Castelnau

Nouvelles

Articles

Émissions de radio

Généalogie

 

Libéralisme théologique

Des pasteurs

Des laïcs

 

Roger Parmentier

Articles

La Bible « actualisée »

 

Réseau libéral anglophone

Renseignements

John S. Spong

 

JULIAN MELLADO

Textos en español

Textes en français

 

Giacomo Tessaro

Testi italiani

Textes en français

Giacomo Tessaro > Testi italiani

 

 

Ecumenismo

 

Di Gilles Castelnau

Gilles Castelnau è stato pastore ad Amsterdam e nella regione parigina.
Si interessa da sempre alla presenza dell'Evangelo ai margini della Chiesa, come le cappellanie militari, carcerarie, universitarie e la Croce Blu.
Da 19 anni anima il sito Internet Protestants dans la Ville.

 

Traduzione di Giacomo Tessaro

4 febbraio 2018

In gennaio si fa ecumenismo. Con i cattolici, naturalmente, ma anche, sempre di più, con gli ebrei, i musulmani, i buddhisti. Confrontiamo le nostre idee di Dio e i riti che gli aggradano.

Come l’avrebbe presa Gesù? Nei vangeli vediamo bene che non faceva teologia, non spiegava alla gente l’incarnazione, la trinità, il peccato originale, la redenzione attraverso il sangue della croce, i sacramenti, niente di simile. Mostrava “solamente” le immagini di un paralitico che camminava, di un lebbroso purificato, di una prostituta riabilitata, di un agente delle tasse invitato. Chiamava “figli di Dio” coloro che lavoravano per la pace e prometteva il regno dei cieli ai poveri di spirito.

Diceva che quando “vediamo” tutto questo, “vediamo” Dio. Dio si rivela nella vita umana, nel dinamismo creatore di vita all’opera nel nostro intimo per rigenerarci e ridarci il coraggio e la forza di affrontare tutta la nostra infelicità.

In fondo, l’unica maniera per parlare di religione con gli altri è domandare loro che tipo di vita viene loro offerta dalla loro fede, la loro speranza e il loro amore. Lo stesso vale quando parliamo con gli atei, perché evidentemente condividono le medesime preoccupazioni, i medesimi dolori, le medesime angosce e speranze di noi protestanti, dei cattolici e di tutti gli altri. Parlatemi della vostra vita umana e io capirò qual è il vostro Dio, cosa fa e cosa propone.

In gennaio entriamo nel nuovo anno e prendiamo delle risoluzioni. Quali risoluzioni? Se pensate al vostro Dio, all’immagine che ne dava Gesù nei vangeli, sapete bene cos’ha da offrirvi per l’anno nuovo, cosa sta già per fare in voi (e negli altri) e cosa vi propone: pace e coraggio interiore, armonia e fraternità, spirito creatore, a voi così come agli altri uomini, senza discriminazioni. Parlatemi del vostro Dio e io capirò la vita umana che vi propone.


Retour vers Giacomo Tessaro

 

haut de la page

 

 

Les internautes qui souhaitent être directement informés des nouveautés publiées sur ce site
peuvent envoyer un e-mail à l'adresse que voici : Gilles Castelnau
Ils recevront alors, deux fois par mois, le lien « nouveautés »
Ce service est gratuit. Les adresses e-mail ne seront jamais communiquées à quiconque.