Protestants dans la Ville

Page d'accueil    Liens    

 

Gilles Castelnau

Images et spiritualité

Libres opinions

Spiritualité

Dialogue interreligieux

Hébreu biblique

Généalogie

 

Claudine Castelnau

Nouvelles

Articles

Émissions de radio

Généalogie

 

Libéralisme théologique

Des pasteurs

Des laïcs

 

Roger Parmentier

Articles

La Bible « actualisée »

 

Réseau libéral anglophone

Renseignements

John S. Spong

 

JULIAN MELLADO

Textos en español

Textes en français

 

Giacomo Tessaro

Testi italiani

Textes en français

Giacomo Tessaro > Testi italiani


 

Tempeste, terremoti e minacce

 

 

Di André Gounelle

pastore, professore onorario all’Istituto protestante di teologia di Montpellier, è autore di numerosi libri e collaboratore di Évangile et Liberté da 50 anni


 

Traduzione di Giacomo Tessaro

29 settembre 2017

In questo mese di settembre si sono succeduti uragani e terremoti, i quali ci rammentano che non possiamo domare la natura. Se quest’ultima ci dona molto e rende possibile la vita, è anche vero che provoca terribili disastri, aggravati dalla nostra negligenza e incoscienza (edifici fragili in luoghi pericolosi, la miseria che rende i popoli vulnerabili e violenti, le pratiche irresponsabili che probabilmente rafforzano gli effetti del cambiamento climatico).

Negli ultimi mesi Donald Trump e Kim Jong-un si sono scambiati minacce terrificanti. Le loro farneticazioni e i loro eccessi, per il momento solo verbali, fanno temere il peggio. Meno grave, ma inquietante, il modo in cui in Francia governo e opposizione cercano di intimidirsi a vicenda, a rischio di complicare sempre più la situazione politica.

Nella Bibbia, invece, dominano le benedizioni; troviamo anche delle minacce, ma esse sono l’opposto delle promesse; non mancano le catastrofi (per esempio, il diluvio e l’esilio), ma servono per proclamare la loro incapacità a separarci dall’amore di Dio e che questo amore finirà per avere la meglio; vi si annuncia la giustizia che porrà fine alle guerre. Il contrasto tra attualità e messaggio biblico non ci invita certo a fuggire e dimenticare le realtà oscure; al contrario, ci invita ad essere, secondo le nostre capacità, messaggeri e artigiani di pacificazione, di riconciliazione e di felicità. Oggi come ieri i credenti sono chiamati ad essere portatori di speranza di fronte all’accumularsi delle minacce e dei disastri.


Retour vers Giacomo Tessaro

 

haut de la page

 

 

Les internautes qui souhaitent être directement informés des nouveautés publiées sur ce site
peuvent envoyer un e-mail à l'adresse que voici : Gilles Castelnau
Ils recevront alors, deux fois par mois, le lien « nouveautés »
Ce service est gratuit. Les adresses e-mail ne seront jamais communiquées à quiconque.