Protestants dans la Ville

Page d'accueil    Liens    

 

Gilles Castelnau

Images et spiritualité

Libres opinions

Spiritualité

Dialogue interreligieux

Hébreu biblique

Généalogie

 

Claudine Castelnau

Nouvelles

Articles

Émissions de radio

Généalogie

 

Libéralisme théologique

Des pasteurs

Des laïcs

 

Roger Parmentier

Articles

La Bible « actualisée »

 

Réseau libéral anglophone

Renseignements

John S. Spong

 

JULIAN MELLADO

Textos en español

Textes en français

 

Giacomo Tessaro

Testi italiani

Textes en français

Giacomo Tessaro > Testi italiani


 

La carne d’Egitto

 

 

Di André Gounelle

André Gounelle, pastore, professore onorario all’Istituto protestante di teologia di Montpellier, è autore di numerosi libri e collaboratore di Évangile et Liberté da 50 anni

 

Traduzione di Giacomo Tessaro

29 settembre 2017

Il libro dell’Esodo racconta che gli Ebrei liberati dalla schiavitù d’Egitto hanno fatto presto a rimpiangere la loro antica condizione, una condizione certamente dura, ma migliore di quella attuale. Invece di migliorare, la loro esistenza si è deteriorata: la carne che mangiavano in Egitto la pagavano con grandi sofferenze, tuttavia avevano sempre di che mangiare, mentre nel deserto del Sinai c’è poco o nulla.

Spesso i cambiamenti ci deludono, ci portano qualcosa che raramente corrisponde a ciò che ci aspettavamo. Alle ultime elezioni i Francesi hanno voluto per il nostro Paese una nuova classe dirigente e una diversa “governance”. Oggi sono inquieti: il cambiamento avvenuto è reale o illusorio (siamo davvero usciti dall’Egitto?)? Stiamo per entrare in un deserto privo persino della misera carne di una volta?

Come interpretare ciò che l’Esodo chiama “i mormorii del popolo”? Sono il rifiuto di sacrifici ineludibili o avvertono che i dirigenti hanno imboccato la strada sbagliata? Si può discutere. I tassi di popolarità o di insoddisfazione non risolvono la questione, anche se non sono da trascurare. Probabilmente nessuna politica potrà evitare un abbassamento del nostro tenore di vita. La nostra vocazione di cristiani non consiste nel dire chi ha torto e chi ha ragione, ma nel vegliare sulla giustizia secondo le nostre possibilità, il che implica la protesta contro i trattamenti ingiusti.


Retour vers Giacomo Tessaro

 

haut de la page

 

 

Les internautes qui souhaitent être directement informés des nouveautés publiées sur ce site
peuvent envoyer un e-mail à l'adresse que voici : Gilles Castelnau
Ils recevront alors, deux fois par mois, le lien « nouveautés »
Ce service est gratuit. Les adresses e-mail ne seront jamais communiquées à quiconque.