Protestants dans la Ville

Page d'accueil    Liens    

 

Gilles Castelnau

Images et spiritualité

Libres opinions

Spiritualité

Dialogue interreligieux

Hébreu biblique

Généalogie

 

Claudine Castelnau

Nouvelles

Articles

Émissions de radio

Généalogie

 

Libéralisme théologique

Des pasteurs

Des laïcs

 

Roger Parmentier

Articles

La Bible « actualisée »

 

Réseau libéral anglophone

Renseignements

John S. Spong

 

JULIAN MELLADO

Textos en español

Textes en français

 

Giacomo Tessaro

Testi italiani

Textes en français

Giacomo Tessaro > Testi italiani


 

Dio si offende spesso

 

Di Gilles Castelnau

 

Gilles Castelnau è stato pastore ad Amsterdam e nella regione parigina. 
Si interessa da sempre alla presenza dell’Evangelo ai margini della Chiesa:
nelle cappellanie militari, carcerarie, universitarie e nella Croce Blu

 

 

Tratto da Évangile et Liberté, settembre 2017
I passi biblici sono tratti dalla versione Nuova Riveduta

 

 

Traduzione di Giacomo Tessaro

16 settembre 2017

Tribuna libera

Dio (spesso?) si offende!
È scritto:

“Sorgi, risplendi, poiché la tua luce è giunta,
e la gloria del SIGNORE è spuntata sopra di te!”
(Isaia 60:1).

Si offende perché immette in noi il Suo slancio vitale, quello che ci permette di stare con la schiena dritta, di “tenere botta”, di avere sempre una luce negli occhi anche quando l’esistenza diventa buia, come tutti sanno bene.

“Infatti, ecco, le tenebre coprono la terra
e una fitta oscurità avvolge i popoli;
ma su di te sorge il SIGNORE”.

Si offende perché in verità, malgrado il Suo dinamismo creativo che rivela la Sua presenza in noi, vede bene che ci deprimiamo. Diciamo cose insensate, vediamo tutto grigio, ci deresponsabilizziamo… mentre in verità Egli
“sorge su di noi”.

Ci dona l’atteggiamento che di fronte al mondo aveva Gesù, lui che non si abbatteva mai, che non accettava mai di scoraggiarsi, che non ha mai detto che tutto andava male, ma ha sempre risollevato il morale delle persone che ha incontrato.

E ancora quando lui stesso ha attraversato l’angoscia e la sofferenza della morte, ancora quando non c’era più possibilità di sfuggirvi, Dio ha soffiato in lui lo Spirito di vita, quello che gli ha permesso di rispondere a Pilato e di dire “Perdona loro...”.

Quale esempio! Davvero lui ci ha mostrato lo spirito della resurrezione!

Dio senz’altro si offende quando ci sente deplorare la sua assenza malgrado la sua presenza, quando sente moltiplicarsi le preghiere, sempre come se fosse assente… E noi, quale esempio diamo della sua presenza a chi ci circonda? Perché Egli ha detto:

“Le nazioni cammineranno alla tua luce
sorgi, risplendi, poiché la tua luce è giunta” dice Isaia!


Retour vers Giacomo Tessaro

 

haut de la page

 

 

Les internautes qui souhaitent être directement informés des nouveautés publiées sur ce site
peuvent envoyer un e-mail à l'adresse que voici : Gilles Castelnau
Ils recevront alors, deux fois par mois, le lien « nouveautés »
Ce service est gratuit. Les adresses e-mail ne seront jamais communiquées à quiconque.