Protestants dans la Ville

Page d'accueil    Liens    

 

Gilles Castelnau

Images et spiritualité

Libres opinions

Spiritualité

Dialogue interreligieux

Hébreu biblique

Généalogie

 

Claudine Castelnau

Nouvelles

Articles

Émissions de radio

Généalogie

 

Libéralisme théologique

Des pasteurs

Des laïcs

 

Roger Parmentier

Articles

La Bible « actualisée »

 

Réseau libéral anglophone

Renseignements

John S. Spong

 

JULIAN MELLADO

Textos en español

Textes en français

 

Giacomo Tessaro

Testi italiani

Textes en français

Giacomo Tessaro > Testi italiani

 


Hanno pregato di fronte
alla statua della Repubblica

 

Di Gilles Castelnau*


Traduzione di Giacomo Tessaro

 

15 maggio 2016

Hanno pregato anche a Lione, di fronte al municipio, e in molti altri luoghi ancora. Sono venuti numerosissimi, stretti gomito a gomito, hanno deposto candele, dei fogliettini scritti con il pennarello che esprimono la loro volontà di vita, di felicità collettiva.

Hanno fatto silenzio, si sono raccolti, hanno sentito in loro, nel loro cuore, un profondo slancio di umanità, di solidarietà, di forza e di coraggio in mezzo alla crisi causata dagli avvenimenti drammatici che stanno sconvolgendo il loro universo abituale.

Anch'io sono andato e mi sono unito a quel silenzio pregno di fraternità e di emozioni condivise. Qualcuno ha detto che era una meditazione silenziosa. Ma era una preghiera!

Era elevazione dell'anima verso l'indicibile, la trascendenza, partecipazione collettiva al grande fiume della Vita che avanza e attraversa, malgrado tutto, gli ostacoli dell'angoscia e della morte.

Non avevano l'intenzione di fare qualcosa di “religioso”. Non sono venuti nelle nostre chiese, nei nostri templi. Non è risuonato nessun credo, nessun richiamo alla Trinità. Non hanno detto nulla a proposito del sacrificio di Gesù Cristo sulla croce per i peccati del mondo. Forse pensavano di non essere “credenti”.

Tuttavia, quella forza profonda, quella fiducia nella vita che animava tutti noi era come uno slancio che ci stava elevando al di sopra di noi stessi, infinitamente al di là di tutto ciò che possiamo desiderare o pensare.

Quelle sere, in Place de la République e altrove abbiamo preso coscienza che, molto al di là delle parole, delle frasi e delle dottrine insegnate dalle Chiese, dalle sinagoghe e dalle moschee, nel più profondo dei cuori c'è una Presenza che ci anima, ci rende più umani, ci mette in movimento e ci riorienta.

Essa di certo non agisce senza di noi, ma è più di noi.

 



* Gilles Castelnau è stato pastore ad Amsterdam e nella regione parigina. Si interessa da sempre alla presenza dell'Evangelo ai margini della Chiesa, come le cappellanie militari, carcerarie, universitarie e la Croce Blu. Da 17 anni anima il sito Internet Protestants dans la Ville.

 


Retour vers Giacomo Tessaro

 

haut de la page

 

 

Les internautes qui souhaitent être directement informés des nouveautés publiées sur ce site
peuvent envoyer un e-mail à l'adresse que voici : Gilles Castelnau
Ils recevront alors, deux fois par mois, le lien « nouveautés »
Ce service est gratuit. Les adresses e-mail ne seront jamais communiquées à quiconque.