Protestants dans la Ville

Page d'accueil    Liens    

 

Gilles Castelnau

Images et spiritualité

Libres opinions

Spiritualité

Dialogue interreligieux

Hébreu biblique

Généalogie

 

Claudine Castelnau

Nouvelles

Articles

Émissions de radio

Généalogie

 

Libéralisme théologique

Des pasteurs

Des laïcs

 

Roger Parmentier

Articles

La Bible « actualisée »

 

Réseau libéral anglophone

Renseignements

John S. Spong

 

JULIAN MELLADO

Textos en español

Textes en français

 

Giacomo Tessaro

Testi italiani

Textes en français

Giacomo Tessaro > Testi italiani

.

 

Liberta

 

Laurent Gagnebin

 

Évangile et liberté
de septembre 2014

 

traduzione Giacomo Tessaro

 

 

12 settembre 2014

Questa parola figura nel titolo del nostro mensile. Lo ritroviamo nello spazio consacrato ai nostri principii (penultima pagina), in cui affermiamo “la vocazione dell'uomo alla libertà”. Ogni credente dovrebbe poter dire la stessa cosa. Di fatto, però, abbiamo paura della libertà, che disturba il nostro comfort e la nostra sicurezza, ci destabilizza: essa ci invita a una responsabilità esigente e audace. Lo sappiamo tutti ed è vero in tutte le religioni: il dogmatismo è rassicurante. Costituisce un'armatura e uno scudo che proteggono, ma al tempo stesso è un ostacolo e un freno. Il dogmatismo ci permette di risparmiarci una riflessione autenticamente innovatrice. Si tratta quindi di “pensare e credere in totale libertà”, come ci invita lo slogan del nostro giornale. La libertà non è il cammino più facile: non è una cosa così evidente. Ecco la ragione per la quale il filosofo Nikolaj Berdjaev (1874-1948), di confessione ortodossa e appassionatamente liberale, amava dire che la libertà non è tanto un diritto, quanto un dovere. La vocazione dell'uomo alla libertà è una invenzione creativa (religiosa, sociale, artistica...) suscettibile di sorprendere persino... Dio.

A Évangile et liberté ci teniamo a promuovere una fede personale e non semplicemente ereditata; preferiamo i rischi della libertà a quelli dell'autorità. Non ne vogliamo sapere di infallibilità, né biblica, né ecclesiale, né pontificia. Noi siamo il contrario della battuta di quello scrittore a cui si domandò una volta a cosa credesse: questi rispose “Andatelo a chiedere a Roma”. Andatelo a chiedere a Lutero, a Zwingli, a Calvino... Alexandre Vinet (1797-1847) scrisse: “Chi non ama la libertà religiosa, non ne ama in realtà nessuna”.

 

 

Retour vers Giacomo Tessaro

 

haut de la page

 

 

Les internautes qui souhaitent être directement informés des nouveautés publiées sur ce site
peuvent envoyer un e-mail à l'adresse que voici : Gilles Castelnau
Ils recevront alors, deux fois par mois, le lien « nouveautés »
Ce service est gratuit. Les adresses e-mail ne seront jamais communiquées à quiconque.