Protestants dans la Ville

Page d'accueil    Liens    

 

Gilles Castelnau

Images et spiritualité

Libres opinions

Spiritualité

Dialogue interreligieux

Hébreu biblique

Généalogie

 

Claudine Castelnau

Nouvelles

Articles

Émissions de radio

Généalogie

 

Libéralisme théologique

Des pasteurs

Des laïcs

 

Roger Parmentier

Articles

La Bible « actualisée »

 

Réseau libéral anglophone

Renseignements

John S. Spong

 

JULIAN MELLADO

Textos en español

Textes en français

 

Giacomo Tessaro

Testi italiani

Textes en français

Giacomo Tessaro > Testi italiani

 

 


La caldaia e il fiore


 

Di André Gounelle

pastore, professore onorario all’Istituto protestante di teologia di Montpellier, autore di numerosi libri e collaboratore di Évangile et Liberté da 50 anni.

 

Tratto dal Blog della Redazione da Évangile et Liberté
4 dicembre 2015

 

Traduzione di Giacomo Tessaro

 

23 dicembre 2015

Una marmitta in bollore, che minaccia di bruciare tutto: ecco l'immagine che per il profeta Geremia simboleggia la situazione da lui vissuta. Si adatta bene a questo 2015 (altrettanto terribile del 1915 e del 1815) con la sua catena di massacri e miserie, estremismi e repressioni, atrocità e furfanterie, degrado ecologico e climatico. Si ha la sensazione che l'uomo, con perseveranza suicida, si accanisca a rovinare il mondo e far marcire la vita.

Nello stesso testo Geremia utilizza un'altra immagine: un fiore di mandorlo, al tempo stesso bello e fragile. Spesso vedo, sul tram, dei giovani che cedono il posto agli anziani; incontro dei pensionati che si impegnano a soccorrere, confortare e offrire un po' d'amicizia ai diseredati; conosco molte persone, come insegnanti e medici, che compiono coscientemente un lavoro sempre più difficile; constato gli sforzi per inquinare meno. Nelle tenebre che ci circondano brillano delle piccole luci.

Non sto cercando di consolare, né di rassicurare, né di alleggerire il peso del pessimismo con un pizzico di ottimismo. Non voglio fare altro che ricordare che, accanto alle gigantesche caldaie della barbarie e della crudeltà, spunta qualche fiore di bontà e solidarietà. Possiamo cercare noi stessi di coltivare uno di questi piccoli fiori che riflettono e incarnano una parte della speranza e del progetto di Dio: gli uomini riconciliati e un mondo pacificato.

 

Retour vers Giacomo Tessaro

 

haut de la page

 

 

Les internautes qui souhaitent être directement informés des nouveautés publiées sur ce site
peuvent envoyer un e-mail à l'adresse que voici : Gilles Castelnau
Ils recevront alors, deux fois par mois, le lien « nouveautés »
Ce service est gratuit. Les adresses e-mail ne seront jamais communiquées à quiconque.